Skip to content Skip to footer

Metaverso e mondo del lavoro: spazi immersivi di employee experience

Il Metaverso, tra le tante possibilità, offre la soluzione per creare un maggiore ed ulteriore legame tra azienda ed employee e per rafforzare la collaborazione fra le persone. Tale esperienza permette alle aziende di far sentire i propri dipendenti parte di una community unita, accogliere e facilitare l’inserimento e l’attrazione di nuovi talenti nel mondo del lavoro.

Scopriamo i casi di applicazione del Metaverso per l’employee experience. 

Employee branding

Quando parliamo di employee branding ci riferiamo a strategie comunicative per promuovere il brand e far diventare i collaboratori Ambassador dell’azienda. Questa pratica è fondamentale per creare una forte cultura aziendale e per coinvolgere i membri del team nell’ambito della promozione e della crescita dell’organizzazione. Ecco come alcune applicazioni specifiche di employee branding possono contribuire a raggiungere questi obiettivi: 

  • Esperienze di scoperta, virtual tour e job test: realizzare momenti unici e coinvolgenti per esplorare la realtà aziendale, i suoi valori e la sua vision in modo interattivo. Inoltre, utilizzare i job test per far vivere ai dipendenti le sfide quotidiane e le responsabilità legate alle diverse posizioni, consentendo loro di avere una visione più chiara delle opportunità di carriera all’interno dell’organizzazione.

 

  • Hackathon per attrarre giovani talenti: organizzare hackathon nel metaverso è un modo creativo per attirare nuovi talenti. Questi eventi offrono l‘opportunità di mettersi alla prova, dimostrare le proprie competenze e lavorare su progetti innovativi. 

 

  • Spazi di brainstorming e collaborativi per favorire la nascita e il miglioramento di nuove idee: nel metaverso è possibile ricreare spazi digitali dedicati al brainstorming per favorire la condivisione di idee, l’interazione e la discussione su progetti, ovunque si trovino i dipendenti. Ciò contribuisce a promuovere la creatività, l’innovazione e il senso di appartenenza tra i membri del team. 

 

 

Recruiting

Creare un’esperienza stimolante per avere un’immagine positiva dell’azienda e che i valori dell’azienda siano in linea con i valori della persona. A seguire alcune applicazioni: 

  • Realizzare giochi di ruolo immersivi per valutare le capacità comportamentali: nel metaverso, posso essere ricreati giochi di ruolo offrendo un ambiente digitale in cui i partecipanti possono interagire, agire e reagire come se fossero in situazioni reali. Questa simulazione meta-realistica consente di valutare le capacità comportamentali dei partecipanti in un contesto sicuro e controllato. Ad esempio, i candidati possono essere posti in situazioni di leadership o di gestione del conflitto, permettendo ai selezionatori di valutare le loro abilità di comunicazione, negoziazione e problem solving. In tal senso, il metaverso offre la possibilità di misurare queste competenze in modo più accurato rispetto ai tradizionali questionari o test, consentendo un processo di selezione più efficace. 

 

  • Colloqui immersivi con avatar per abbattere bias cognitivi: nel metaverso, le interazioni possono avvenire tramite avatar, che possono essere personalizzati in modo diverso rispetto all’aspetto fisico del partecipante. Questo permette di abbattere i bias cognitivi legati all’aspetto fisico, al genere, all’età o ad altre caratteristiche personali. Gli intervistati possono essere valutati in base alle loro competenze, esperienze e risposte alle domande, senza essere influenzati da pregiudizi inconsci. Inoltre, l’uso di ambienti digitali crea un’atmosfera inclusiva, favorendo una migliore interazione tra intervistatore e candidato. Questo approccio può aiutare a migliorare l’equità nei processi di selezione e rendere il processo di colloquio più oggettivo. 

 

  • Gamification per valutare competenze trasversali: l’attività di gamification nel metaverso può essere utilizzata per valutare competenze trasversali in modo coinvolgente e divertente. Ad esempio, misurare capacità di problem solving, creatività, collaborazione o leadership attraverso sfide di gruppo e challenge individuali. Questo approccio offre una misurazione più dinamica e interattiva delle soft skills rispetto ai test tradizionali o alle valutazioni basate su carta e penna. Inoltre, permette una valutazione continua, consentendo alle persone di sviluppare e dimostrare le loro abilità nel corso del tempo. 

 

Il gruppo Carrefour è stato il primo rivenditore ad aver esplorato il Web3 con diversi progetti. Nel maggio del 2022 ha lanciato un’iniziativa di reclutamento nel mondo immersivo per perseguire l’obiettivo di assumere 3.000 esperti di dati. In collaborazione con la VR Academie, gli studenti dell’Ecole Polytechnique e dell’Institut Mines-Telecom Business School si sono trovati immersi in un ambiente immersivo creato per l’occasione.  

I trenta candidati hanno avuto la possibilità di incontrare l’amministratore delegato del gruppo Carrefour, Alexandre Bompard, e di assistere a una presentazione sulle ambizioni del gruppo nel settore dei dati. L’evento è stato l’occasione per far conoscere ai candidati le professioni dei dati in Carrefour e per presentare le loro mansioni. 

 

Gruppo Carrefour

 

L’AD è intervenuto in occasione della Giornata Digitale di Carrefour a Parigi, durante la quale ha illustrato i fattori chiave della sua strategia digitale 2026 e i relativi obiettivi di creazione di valore. L’ambizione del Gruppo Carrefour è quella di basarsi su un approccio omnichannel “data-centric, digital first”.  

 

Onboarding

L’onboarding digitale favorisce l’inserimento della persona con il nuovo ambiente lavorativo e con la cultura aziendale. 

Ad esempio, nel metaverso è possibile creare Digital Twin di processi aziendali, come il processo di produzione o la gestione dei progetti, finalizzati all’inserimento organizzativo. Questi “gemelli digitali” consentono ai nuovi dipendenti di esplorare e comprendere meglio il work flow delle diverse attività prima di essere coinvolti direttamente. Questa attività di condivisione può accelerare il loro apprendimento e rendere più fluido il processo di inserimento.

Una delle più grandi società di pubbliche relazioni, Havas Group, ha aperto alla fine aprile dell’anno scorso il Virtual Village a Sandbox, un ambiente tridimensionale per arricchire l’esperienza di onboarding fluida ed emozionante per i suoi dipendenti. Lo spazio digitale prevedeva di utilizzare contenuti esclusivi e gamification per organizzare conferenze, eventi, concerti, presentazioni di clienti e lanci di prodotti. Questa dimensione virtuale e immersiva ha contribuito ad arricchire in modo significativo l’esperienza dei dipendenti, compreso il processo di inserimento in azienda. 

 

 

Work-life balance

Il Metaverso offre un significativo contributo per favorire il mantenimento dell’equilibrio fra spazio/tempo lavorativo e sfera personale, consentendo alle persone di lavorare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. 

Il Metaverso può, quindi, migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata e ridurre lo stress, ad esempio eliminando la necessità di spostarsi fisicamente per raggiungere il luogo di lavoro. In questo modo, si riduce lo stess legato ai trasporti e alla viabilità. Gli individui possono evitare il traffico e i lunghi tragitti, godendo di una maggiore comodità e qualità della vita. 

 

 

In conclusione, sempre più realtà stanno esplorando il mondo del lavoro come strumento per migliorare l’esperienza delle persone creando spazi immersivi che permettono ai dipendenti di collaborare e connettersi in modi nuovi e coinvolgenti. Il Metaverso non sostituirà completamente l’esperienza lavorativa tradizionale, ma rappresenta sicuramente un’evoluzione significativa nell’employee experience e nel modo in cui le persone interagiscono con il lavoro. L’adozione responsabile di queste tecnologie potrà contribuire ad una maggiore soddisfazione dei dipendenti, a un migliore sviluppo delle competenze e alla costruzione di ambienti di lavoro più inclusivi e diversificati.

Non resta che sfruttare al meglio le opportunità che il Metaverso offre per costruire un mondo lavorativo più innovativo, inclusivo ed empatico.

Noi di XMetaReal stiamo portando avanti progetti di employee experience per realizzare spazi immersivi che aprono nuove prospettive per le aziende e i suoi dipendenti. Lavorare in modo flessibile e da remoto, senza limitazioni fisiche e con una maggiore conciliazione tra vita privata e professionale sarà sempre più facile. 

Per maggiori informazioni, contattaci info@xmetareal.com . 

 

 

 

Fonti

https://web3.carrefour.com/index.html 

https://www.havas.com/press_release/havas-group-opens-its-first-virtual-village-in-the-metaverse/ 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Manga e anime nel Metaverso
Blog

Manga e anime nel Metaverso 

Il Metaverso promette un coinvolgimento senza precedenti per i fan appassionati di manga e anime. La fusione tra il magico mondo giapponese e il digitale si presenta come una porta

Leggi tutto »
Meditazione nel Metaverso
Blog

Meditazione 3.0 nel Metaverso

Dove il confine tra il fisico e digitale si incontra, il Metaverso si afferma come uno spazio di possibilità illimitate.   Al di là delle esperienze di gioco e intrattenimento, il

Leggi tutto »